Quotidiani locali

L’addio a Cacciavillani davanti all’azienda

Ieri il corteo funebre ha fatto tappa in via Majakovskij per poi raggiungere il cimitero di Massenzatico 

REGGIO EMILIA. Si sono svolti ieri mattina, in forma civile. i funerali dell’imprenditore Giuseppe Cacciavillani scomparso sabato scorso all’età di 85 anni. Partito dalla camera ardente del Santa Maria Nuova, il corteo funebre ha fatto tappa in via Majakovskij, una sorta di ultimo saluto di Giuseppe alla sua azienda, per poi portarsi al cimitero di Massenzatico dove si trova la tomba di famiglia. Davanti all’azienda, tanti i dipendenti che hanno partecipato al lutto della famiglia. Originario di Quattro Castella e da oltre quarant’anni residente con la famiglia ad Albinea, Giuseppe Cacciavillani aveva iniziato la propria attività nel 1961, dopo avere lavorato come agricoltore. Con il fratello Aldo aveva rilevato il negozio Veronesi e Casini in vicolo Parisetti dove vendevano elettrodomestici e prodotti di illuminazione. Nel 1972 decidono di espandersi con una nuova sede in via Majakovskij, dove l’impresa ha tutt’ora casa. È lì che avviene il grande salto: l’azienda dice addio agli elettrodomestici
e si concentra sulle forniture elettriche e l’illuminazione per la casa. Oggi la gestione è passata alle generazioni successive: tutti i quattro figli di Giuseppe lavorano nell’impresa di famiglia, e lo stesso fondatore è rimasto legato fino all’ultimo all’attività.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista