Quotidiani locali

«Ben 68 i movimenti franosi, ma si lavora»

BAISO. Ieri mattina a Baiso si è fatto anche il punto sugli ultimi interventi realizzati contro il disseto idrogeologico dalla Provincia di Reggio Emilia, che ha promosso l’incontro di questa mattina...

BAISO. Ieri mattina a Baiso si è fatto anche il punto sugli ultimi interventi realizzati contro il disseto idrogeologico dalla Provincia di Reggio Emilia, che ha promosso l’incontro di questa mattina con i sindaci. «Ben 68 i movimenti franosi di una certa rilevanza censiti sul nostro territorio – ha detto il presidente Giammaria Manghi (nella foto) – ma altrettanto significativo il numero di cantieri che abbiamo concluso dal 2016 a oggi in particolare grazie ai fondi di Regione e Unione europea stanziati per i danni provocati dal maltempo tra la fine 2014 e la nevicata del febbraio 2015».

Ben 19 infatti – come ha illustrato nel dettaglio il dirigente del Servizio infrastrutture della Provincia, Valerio Bussei – gli interventi realizzati dalla collina all’alta montagna per un importo complessivo di 2,7 milioni di euro. Tra questi, quello a Fontanella di Baiso, dove gli stessi Manghi e Gazzolo, assieme al sindaco Corti e ai tecnici, si sono recati per un sopralluogo.

«Le somme stanziate e gli interventi conclusi in questi ultimi anni sono dunque importanti ed è giusto sottolinearlo perché, nel mondo delle grandi suggestioni, è bene anche consegnare le verità di quanto viene realizzato sui territori – ha detto il presidente Manghi –. Resta però ancora tanto da fare. Come Provincia abbiamo redatto un elenco di 10 situazioni
prioritarie che necessiterebbe di lavori per altri 3 milioni, ma da questa mattinata di lavori esce comunque il senso di una comunità istituzionale attenta a prevenire i dissesti che prende atto positivamente di quanto è stato fatto, ma anche della necessità di continuare a lavorare».


TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista