Quotidiani locali

Cappotta e centra un’altra auto

Vezzano: due ferite a Casoletta. Donna estratta dal colonnello dei carabinieri

VEZZANO SUL CROSTOLO . Spettacolare incidente stradale a Casoletta. È accaduto ieri mattina intorno alle 11.40 sulla statale 63 in località Casoletta proprio sotto al cartello che ne indica la località. Per cause al vaglio dei carabinieri di Vezzano due automobili, una Citroen C4 e una Renault Twingo, la prima condotta da una ventenne di Novellara la seconda da una 63enne di Reggio Emilia, sono entrate in collisione.

La Citroen che marciava in direzione montagna si è schiantata contro un guardrail rovesciandosi sul fianco guidatore mentre l'altra auta che viaggiava in direzione opposta, è stata colpita proprio dalla Citroen, venendo così coinvolta nell’incidente.

Le conducenti delle due automobili sono state soccorse dopo pochi istanti dal comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Antonino Buda, che transitava proprio lì a bordo di una pattuglia, allertando subito i soccorsi.

L’ufficiale, assieme ad un altro automobilista, ha rotto con una spranga di ferro il vetro della Citroen ribaltata, dove all'interno era incastrata ma cosciente la giovane di 29 anni mentre altri soccorrevano la 63enne. Quest’ultima, nonostante l'automobile non presentasse grossi danni esterni, sembrava versare in più gravi condizioni. Ad ogni modo, dopo l’iniziale timore vista la dinamica dell’incidente, le due conducenti sono sembrate in buona condizioni. Subito sono arrivate le ambulanze della Croce Rossa di Casina e Quattro Castella, l’elisoccorso da Pavullo e i vigili del fuoco da Reggio Emilia assieme ai carabinieri della stazione di Vezzano sul Crostolo, oltre alla polizia stradale in transito come il colonnello dei carabinieri e provenienti da Casina dove - alla presenza del ministro Delrio - era stata aperta la variante Bocco-Canala. Dopo i primi soccorsi ai feriti da parte del medico giunto con l’elicottero, questi ritornava a Pavullo mentre le due donne venivano trasferite per le cure del caso all’Arcispedale Santa Maria Nuova. La conducente della Citroen se l’è cavata con poche ferite sia per la moderata velocità sia per l’urto attutito dagli airbag.
Dopo circa un ora con lunghe code in entrambi i sensi di marcia, la statale è stata liberata dalle automobili e pulita dai rottami e dalle chiazze d’olio. Il traffico sulla statale è quindi tornato scorrevole nel primo pomeriggio.

Domenico Amidati

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista