Quotidiani locali

Reggio Emilia, treni ad alta mediocrità: le segnalazioni viaggiano su #trenidaincuboRE 

La nostra iniziativa per i pendolari dopo la riapertura delle linee ferroviarie Reggio-Guastalla e Reggio-Sassuolo

REGGIO EMILIA. Un hashtag, #trenidaincuboRE, per Facebook e Twitter. Un indirizzo mail, lettere.re@gazzettadireggio.it, per chi è poco social ma vuole comunque partecipare. Un liveblog, aperto da oggi sul nostro sito, che raccoglie il materiale pubblicato dalla nostra redazione, le vostre segnalazioni sui social e che potete arricchire anche voi postando direttamente dei commenti senza passare per indirizzi mail e social network.

Sono gli strumenti su internet messi a disposizione dei lettori-pendolari dalla Gazzetta di Reggio. Una serie di opportunità rivolte a studenti, lavoratori o semplici viaggiatori spesso alle prese con disservizi e disagi sulle linee ferroviarie secondarie, e non solo, della nostra provincia.

leggi anche:



Potete segnalare treni in ritardo, corse cancellate, ma anche vagoni e stazioni sporche o biglietterie fuori uso. Insomma tutta la serie di problemi che da tanto, troppo tempo affronta chi deve raggiungere in treno dalla provincia la città dell’Alta velocità ferroviaria.

L’obiettivo è realizzare una mappa collettiva dei problemi. Un diario di ciò che non va visibile a tutti: da una parte per far si che chi subisce i disservizi abbia una propria voce; dall’altra perché chi è chiamato a risolvere le criticità possa capire e toccare con mano quanto pesino ritardi e disagi per chi viaggia tutti i giorni.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista