Quotidiani locali

Reggio Emilia, treni ad Alta mediocrità: segnalate i disagi a #trenidaincuboRE

Dopo la pausa per lavori, esordio con 50 minuti di ritardo per la tratta Reggio-Sassuolo. Giovedì riapre la linea per Guastalla. Venerdì primo giorno di scuola. Si annunciano giorni difficili. Segnalate alla Gazzetta ciò che non va

REGGIO EMILIA. Treni in ritardo, corse cancellate, ma anche vagoni e stazioni sporchi o biglietterie fuori uso. A settembre si torna alla “normalità” e per i pendolari cominciano i problemi anche nella città dell’Alta Velocità.  Non che quella che sta finendo sia stata una estate tranquilla: per i lavori sulla dorsale Guastalla-Reggio Emilia-Sassuolo, i treni regionali nella nostra provincia sono stati sostituiti con gli autobus.

Giovedì dovrebbe ripartire il tratto tra Reggio e Guastalla. Ieri è ripartito quello tra il capoluogo e Sassuolo. E lo ha fatto con 50 minuti di ritardo. Per questo vi invitiamo a segnalarci ciò che non funziona usando l’hashtag #trenidaincuboRE su Twitter e su Facebook (ricordandovi di impostare la privacy su “Tutti”) o all’indirizzo lettere.re@gazzettadireggio.it.

leggi anche:

Un canale per inviare testi, foto e video e raccontare ciò che non va. Uno strumento già utilizzato da Sara Ferri, 38enne di Sassuolo, pendolare sulla linea per Reggio. Ieri è stata testimone oculare dell'esordio disastroso della tratta riaperta dopo i tre mesi di chiusura estiva per lavori. Il treno delle 7.17 da Sassuolo è partito già con venti minuti di ritardo, fermandosi ad ogni passaggio a livello perché il sistema semaforico non funzionava.

“Un ritardo di 50 minuti per un percorso che ne prevede 40. Peggio dei torridi mesi estivi sugli autobus sostitutivi”, ha protestato Sara che viaggia su quella linea da quasi vent’anni e che lamenta un peggioramento progressivo del servizio ferroviario regionale: “Da quando la tratta è gestita da tre soggetti diversi (Seta, Tper e Fer) i ritardi sono all’ordine del giorno e le segnalazioni cadono nel vuoto in un rimpallo di responsabilità”. Fer replica che il disservizio è stato provocato dal temporale notturno, che ha danneggiato il sistema elettronico, riparato entro metà mattinata.

Intanto però anche la Reggio-Ciano ha accumulato 10 minuti di ritardo, la stazione di Bosco di Scandiano è stata definitivamente chiusa, mentre la linea Guastalla-Reggio riaprirà giovedì a causa del crollo di un magazzino ferroviario a novellara.

E venerdì riaprono le scuole. Si annunciano giorni difficili, segnalate i disagi con #trenidaincuboRE

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE PER GLI AUTORI

Stampare un libro, ecco come risparmiare