Quotidiani locali

La Provincia pronta a incassare 3 milioni

Entro la fine dell’anno saranno venduti sia Palazzo San Giovannino che l’azienda agraria dell’Istituto Zanelli a Coviolo

REGGIO EMILIA. Procede il piano di alienazioni di immobili non più funzionali alla “nuova” Provincia di Reggio Emilia avviato nel 2015 dal presidente Giammaria Manghi, operazione fondamentale per consentire all’ente di fare cassa e provare a garantire lo svolgimento di alcune delle proprie funzioni principali - manutenzione di strade e scuole superiori – nonostante la mancanza di risorse conseguenti ai tagli imposti dallo Stato con la spending review. 

Dopo appezzamenti di terreni, ex case cantoniere, ma soprattutto i magazzini ex-Car di via Lombroso (ceduti nell’ottobre 2015 per 1,65 milioni a una Srl di Modena che si occupa di valorizzazione e vendita immobiliare) e la caserma dei carabinieri di corso Cairoli (venduta un anno più tardi per 2,4 milioni a Investimenti Immobiliari Italiani Sgr, la società di gestione di fondi comuni di investimento immobiliare del Ministero dell’Economia e delle Finanze) è a buon punto anche l’iter di cessione di un altro storico edificio: si tratta di Palazzo Palazzi-Trivelli di piazza San Giovanni, che fino allo scorso settembre ospitava gli uffici del Servizio informatico e del Servizio Lavoro e formazione professionale ed il cui sgombero ha per altro già consentito un risparmio di 70.000 euro all’anno in utenze e costi di gestione. 
 
Andato senza esito due volte all’asta, ora l’immobile può essere ceduto direttamente a trattativa diretta ad un prezzo comunque non inferiore a quello fissato nell’ultimo bando: 2,3 milioni di euro. «Su questa cifra abbiamo riscontrato l’interesse sia di un privato, sia dell’Agenzia del Demanio, che si occupa della gestione, razionalizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare dello Stato – spiega il presidente della Provincia, Giammaria Manghi –. Entro la fine dell’anno confido che anche questo immobile possa essere ceduto, permettendoci di incamerare risorse quanto mai preziose». 
 
Ma a Palazzo Allende si sta lavorando anche a un bando per la vendita di un ulteriore immobile, il caseificio e la stalla dell’azienda agraria di via Fratelli Rosselli, poco più di seimila metri quadrati accanto all’istituto Zanelli a Coviolo.
 
«Contiamo di vendere anche questo immobile entro la fine dell’anno, ricavando circa 700.000 euro», annuncia il presidente Manghi sottolineando come «il piano di alienazione del nostro patrimonio immobiliare stia risultando fondamentale per consentirci di continuare a esercitare le nostre funzioni in maniera dignitosa. Con il ricavato della vendita dei magazzini ex-Car e della caserma dei carabinieri abbiamo ad esempio potuto completare il finanziamento della Variante di Ponterosso a Castelnovo Monti, eseguire una consistente serie di interventi di manutenzione sui nostri 960 chilometri di strade provinciali e rimettere in campo il progetto del nuovo polo scolastico che intendiamo realizzare sempre in via Fratelli Rosselli, grazie anche ai finanziamenti dello Stato» .
 
«Tuttavia è certo che si tratta di una linea d’azione non strutturale che non può essere ripetuta all’infinito – conclude il presidente Manghi –. La Legge Delrio ha riformato l’ente, lasciandoci comunque competenze importanti per la sicurezza dei cittadini come appunto strade e scuole, e il referendum di dicembre ha stabilito che le Province non vanno eliminate dalla Costituzione: devono però essere messe in condizione di lavorare e fare, bene, quello che a loro compete. Oggi la difficoltà finanziaria delle Province è un dato di fatto, certificato dallo stesso Stato attraverso la Sose, la società del Ministero dell’Economia che stabilisce
i fabbisogni standard degli enti locali, per la quale il disavanzo delle Province italiane è pari a 651 milioni di euro, 53 dei quali in Emilia-Romagna, mentre alla sola Provincia di Reggio per esercitare le funzioni rimaste dopo la Legge 56/2014 mancano 6,6 milioni».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare