Quotidiani locali

Vai alla pagina su 'Ndrangheta
Aemilia, Scarpino: La mia deposizione? Non spetta a me interpretarla

Aemilia, Scarpino: "La mia deposizione? Non spetta a me interpretarla"

Il consigliere comunale oggi in Mdp si racconta a 360 gradi dopo essere stato ascoltato nel maxi processo

REGGIO EMILIA. "Io non ero mai stato teste in un processo. Non posso dire se la mia deposizione sia stata a favore degli imputati o meno. Non spetta a me interpretarla. Ho cercato di dire la verità. Dovevo dire la verità, rispondendo alle domande". La sua discussa testimonianza nel processo Aemilia, la risposta alle accuse della Masini, un appello al segretario Pd, Andrea Costa. E poi l'inchiesta della Finanza sul catasto, con la sua archiviazione per prescrizione, i rapporti con la stampa, la deroga del Pd per la sua terza candidatura, il rapporto con il resto della comunità cutrese, la visita

con il ministro Delrio al prefetto De Miro .
 
Ha improvvisamente voglia di parlare il consigliere comunale ex Pd e ora Mdp, Salvatore Scarpino. E vuole anche togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

L'intervista integrale sulla Gazzetta domani in edicola.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie