Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nuovo raid dei vandali Danni al teatro De André

Casalgrande, altri atti vandalici dopo il blitz nella palestra comunale e in oratorio Sfondata una porta e svuotato un estintore. Il Comune: «Li prenderemo presto»

CASALGRANDE . Una porta metallica rotta e un estintore svuotato per strada. Sono i danni riportati dal teatro comunale De André di Casalgrande, il complesso culturale realizzato nel cuore del paese, vicino alla biblioteca e a pochi metri dallo stesso municipio. Nella notte fra mercoledì e giovedì i vandali, per ora ignoti, hanno scassinato la porta della centrale antincendio sistemata su uno dei lati principali dell’edificio che ospita il teatro, tagliando la lamiera vicino all’ingranaggio d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASALGRANDE . Una porta metallica rotta e un estintore svuotato per strada. Sono i danni riportati dal teatro comunale De André di Casalgrande, il complesso culturale realizzato nel cuore del paese, vicino alla biblioteca e a pochi metri dallo stesso municipio. Nella notte fra mercoledì e giovedì i vandali, per ora ignoti, hanno scassinato la porta della centrale antincendio sistemata su uno dei lati principali dell’edificio che ospita il teatro, tagliando la lamiera vicino all’ingranaggio della serratura con degli oggetti appuntiti. Una volta rotto il portone metallico, le stesse mani hanno preso l’estintore a polvere sistemato nel piccolo vano e lo hanno attivato, spruzzandone il contenuto nel vialetto che porta alla biglietteria. Ieri mattina il fondo ancora ricoperto di materiale biancastro era la testimonianza dell’accaduto.

Notata la strana colorazione del camminamento, gli addetti del teatro hanno controllato il resto della palazzina sino a scoprire la porta metallica scassinata, ora momentaneamente sistemata con una grossa catena con lucchetto in attesa della sostituzione della serratura. Non sembrano esserci stati furti o altri danneggiamenti, e questo elemento fa pensare ad un nuovo atto vandalico di qualche gruppetto di ragazzi della zona, spinti dalla noia o quantomeno dalla mancanza di senso civico. Non una novità, purtroppo, per il centro di Casalgrande, come il post pubblicato ieri sulla pagina del Comune ricordava: «Teatro De André: rotta la porta della centrale antincendio e svuotato l'estintore per strada. Abbiamo trovato i vandali della palestra comunale, troveremo anche questi».

Il riferimento è all’incursione dello scorso dicembre alla palestra di via Santa Rizza, e a quell’episodio se n’è aggiunto un altro più recente: la rottura di vetrate e porte dell’oratorio parrocchiale casalgrandese, segnalato pochi giorni fa e dalla dinamica simile a quanto avvenuto al teatro, con un’effrazione fine a se stessa, non realizzata come base per un eventuale furto.

Nel caso dell’oratorio i sospetti sono indirizzati ad alcuni turbolenti gruppetti di ragazzini che vivono in paese, ora “incentivanti” dall’estate e dal caldo: l’assenza di lezioni permette di restare fuori sino a tardi e con queste temperature l’ultimo dei problemi è girare per strada, anzi.

Diversa la questione del vandalismo della notte fra il 3 e il 4 dicembre scorsi, quando alcuni giovani sono entrati nella palestra di via Santa Rizza e lì hanno svuotato interi estintori sul fondo di gioco, oltre a spaccare e a rubare diversi attrezzi. Gli autori, tutti adolescenti casalgrandesi, sono stati individuati rapidamente grazie a delle telecamere, e i genitori si sono fatti carico delle spese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA