Quotidiani locali

Modena Park, è febbre per Vasco: impossibile trovare una camera

Nel correggese, località reggiana più vicina al mega concerto, non si trova più nulla da affittare. Attese 220mila persone per il primo luglio

CORREGGIO (Reggio Emilia)  Alloggi esauriti: trovare un posto letto per pernottare la notte del concertone di Vasco Rossi, l’1 luglio a Modena, è ormai una mission impossible anche nel reggiano, in particolar modo nella zona correggese, più vicina e quindi già presa d’assalto dai fan. Si sapeva che l’esibizione di Vasco Rossi, per i suoi 40 anni di “fronte del palco” nella sua città sarebbe stato l’evento dell’anno.

leggi anche:

Lo dicono i numeri da capogiro: 220mila persone previste (alcune delle quali già accampate al Modena Park), 1.500 metri quadrati di palco, 55mila addetti alla sicurezza, 46mila posti auto. Era meno scontato invece che la febbre dei vascomaniaci avesse contagiato anche il reggiano, dove è ormai un’impresa disperata trovare da pernottare per quella data.

Modena Park: si accendono le luci sul maxipalco di Vasco Rossi Ecco le immagini suggestive delle prime prove luci del superpalco di Vasco Rossi a Modena... Modena Park. Il gran giorno si avvicina e il palco è ormai pronto. Un palco spettacolare come dice Vasco "Enormi SCHERMI per oltre 1500 metri quadri di schermi : 1 centrale gigantesco piu’ altri 4 (due per parte) enormi. Si muoveranno su dei binari, separatamente o tutti insieme a formare le diverse videoscenografie (40) della regia in diretta: storie dentro la storia. Altri Schermi giganteschi saranno sparsi per il parco in maniera da agevolare la visione del concerto a tutti". Eccone un assaggio Video Gino Esposito

Il sindaco di Correggio Ilenia Malavasi esprime soddisfazione per il tutto esaurito: «È chiaro che ci fa piacere, se uno spettacolo genera una ricaduta positiva anche nei territori limitrofi è un dato positivo perché contribuisce a sostenere la piccola economica locale. Essendo previsto un afflusso così rilevante, anche se l’evento si svolgerà a Modena l’impatto andrà ben oltre la città».

Concerto Vasco. I primi fans a Modena Park: "Noi qui da fine maggio, per vivere tutto l'evento" Un giorno a Modena Park con i primi ragazzi arrivati a Modena park, da fine maggio, in attesa del concerto del 1 luglio. Sono a Modena dal 29 maggio. "Vogliamo vivere tutto l'evento. Non diamo fastidio a nessuno... - raccontano Marco dalla Sardegna e Steve dal Friuli - Per noi è una bella festa e Vasco non ci basta mai". Ma a Modenapark non mancano i curiosi che quotidianamente vanno al parco per vedere l'andamento dei lavori. Video di Gino Esposito Intervista di Valentina Corsini Cronaca di un giorno a Modena Park LO SPECIALE Vasco Modena Park

Manna dal cielo sia per gli albergatori sia per i ristoratori correggesi. «Come Comune abbiamo dato la disponibilità, tramite il comandante della polizia municipale Tiziano Toni, a fornire un presidio – prosegue Malavasi –. I compiti ci saranno assegnati, ma ci saremo con alcuni agenti di municipale: è un dare e avere, un contributo che poi viene restituito al territorio correggese».

Vasco: ecco il kit ricordo a tiratura limitata di Modena Park per i fans Un poster, un adesivo, una placca in metallo con scritto Vasco Modena Park, un cordino per trasformarlo in bracciale, e poi il cd con le 4 canzoni inedite tratte dalla raccolta antologica. e poi la mappa di Modena Park. Ecco il contenuto dell'esclusivo kit per i fan a tiratura limitata pubblicata da Vasco attraverso il Blasco fan club.

I primi alloggi andati a ruba sono stati, ovviamente, quelli più economici: in primis l’ostello comunale La Rocchetta di corso Cavour, un edificio del Quattrocento in pieno centro. Racconta il gestore Claudio Bertolini: «Siamo al completo già da due mesi, così come gli ostelli di Modena e Reggio. Ci arrivano telefonate continue, abbiamo dovuto dire di no a parecchie persone: in gran parte 30-40enni, che chiamano da tutta Italia. C’è chi ci prova fino all’ultimo ma, vista la situazione, i fan capiscono che sono rimaste solo camere in posti con prezzi più alti rispetto ai nostri 15-17 euro a notte».

Ieri Correggio era alle prese con il concerto in piazza di Fiorella Mannoia. «Come per De Gregori, Mannoia non ci sposta niente, perché gli spettatori abitano nel circondario e non si fermano a dormire – spiega Bertolini –. Quello che consiglio, a chi mi telefona disperato, è di spostarsi nei paesini o rivolgersi agli affittacamere».
In realtà entrambe le strade sono sbarrate. All’Hotel President, 4 stelle di via don Minzoni a Correggio (dove il prezzo di una doppia è sui 100-150 euro a notte), sono «al completo da almeno un mese. Alcune richieste ci sono arrivate addirittura un anno fa, prima ancora che mettessero in vendita i biglietti. Richieste per una sola notte, ma non possiamo esaudirle». Stessa litania all’Hotel Rose&Crown, un 3 stelle a Fosdondo: «Siamo esauriti. È un continuo di richieste, siamo rimasti sorpresi. Abbiamo 25 camere: a un certo punto abbiamo dovuto limitare la disponibilità per il primo luglio a favore dei clienti abituali, noi lavoriamo soprattutto con chi viaggia per lavoro e dobbiamo garantire la continuità».

Anche fuori da Correggio la situazione è simile. All’Hotel Fontana di Rubiera si dichiarano full «da quando Vasco ha confermato la data: in pochi giorni si è riempita la struttura». Nemmeno i B&B sono praticabili: al “Via della Seta” di San Tommaso della Fossa (40 km da Modena), la titolare Cristina ha chiuso le prenotazioni due mesi fa: «Per gli eventi imperdibili succede. La nostra doppia con colazione costa 60 euro a notte: come d’abitudine, non aumentiamo i prezzi. Dispiace per chi ancora cerca».

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics