Quotidiani locali

beneficenza

In ricordo di Federico Fiorani 20mila euro a un ricercatore

Una gara di solidarietà senza fine. È quella messa in capo da tanta gente per ricordare la prematura morte di Federico Fiorani e dare forza alla battaglia contro i tumori

REGGIO EMILIA  Una gara di solidarietà senza fine. È quella messa in capo da tanta gente per ricordare la prematura morte di Federico Fiorani e dare forza alla battaglia contro i tumori.

Federico è scomparso a 22 anni il 16 giugno del 2015: a due anni da quel giorno, la mamma Daniela e il papà Marco lo ricordano dando conto della raccolta avviata nel 2016.

Una moltitudine di persone ha contribuito alla causa, portando ora alla creazione di un fondo costituito dall’associazione Palinuro con Daniela e Marco Fiorani. Tutto era partito nel giugno del 2016 a seguito della raccolta fondi iniziata con la cena in memoria di Federico. Nel corso di quella serata furono raccolti 9mila euro, poco meno di un quarto di quanto necessario per il finanziamento di un medico specializzando in chirurgia urologica.

Al fine di non disperdere questa risorsa è nata l’idea del fondo. «Dal giugno 2016 ad oggi, attraverso Palinuro, abbiamo raccolto altri 11mila euro e abbiamo già messo a disposizione la somma di 20mila euro ai dirigenti del reparto di Urologia dell’Istituto Tumori - racconta Daniela - Sarà quindi possibile coprire metà del salario mentre continueremo a raccogliere la rimanente somma necessaria. Ricordiamo che parte degli 11mila euro raccolti provengono da una significativa offerta di una start-up di ragazzi operante nel settore dell’informatica. Insomma, in ricordo di un giovane e a sostegno di un giovane anche il contributo di un’azienda di giovani. In un’epoca che a volte ci appare un po’ arida e vuota di ideali tutto questo ci sembra molto bello e rappresentativo di un mondo buono che sopravvive».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics