Quotidiani locali

Sant’Ilario: commosso addio al camionista Giorgio Rosi  

Grande partecipazione ai funerali del 61enne morto in un incidente in A22 

SANT’ILARIO. A Giorgio Rosi sarà intitolato un campeggio a San Bernardino di Novellara, che lui coordinava ogni anno, a settembre, nel fine settimana di doppio concerto dedicato a Luana, la sorella scomparsa del cantante Paolo Montanari. Lo ha annunciato lo stesso cantante della band “Ma noi no”, con forte commozione, durante le esequie del camionista 61enne morto in un tragico incidente in autostrada lunedì pomeriggio.

La chiesa di Sant’Eulalia, ieri, non è riuscita a contenere le centinaia di persone che hanno voluto essere presente per rendere l’ultimo omaggio a “Joe”, com’era chiamato Rosi. Anche perché lui e la moglie Paola, colpiti da un precedente lutto familiare – nel 2008 il figlio Francesco era deceduto a 21enne per leucemia e il padre aveva appeso la sua foto nel retro del camper –, univano le diverse anime del paese. Come ha ricordato nella sua omelia il parroco di Sant’Ilario, don Fernando Borciani, «Giorgio era una persona meravigliosa, solare e fortemente impegnata nella comunità»: la moglie Paola nella Caritas parrocchiale, lui al circolo Arci Poletti, dove faceva parte del direttivo e dove il sabato precedente all’incidente era come sempre a friggere il gnocco.

Sant'Ilario: musica e lacrime per l'addio al camionista Giorgio Rosi SANT'ILARIO. Tanta gente ai funerali di Giorgio Rosi, il camionista di 61 anni morto in un incidente in A1. In chiesa è stata ascoltata la canzone "Trovare Dio", una delle preferite di "Joe"


Nella sua omelia don Fernando ha ricordato come il lutto non avesse mai fatto perdere a Joe l’energia, la forza e il sorriso: «Giorgio si ricongiungerà lassù con il suo amato Francesco. Esarà un incontro speciale».
Verso la fine della cerimonia è salito sul pulpito il cantante dei “ma noi no”, la cover band dei Nomadi della quale Francesco era uno sfegatato fan e che padre e figlio seguivano in camper nei vari spettacoli. «Tra poco inizieremo la tournée estiva e sarà difficile, per noi, senza Giorgio – ha dichiarato Paolo Montanari –. Ci è stato chiesto di cantare una canzone dal vivo, ma sinceramente non ce la siamo sentita. Vi faremo ascoltare, registrato, uno dei suoi brani preferiti. Giorgio era l’anima dei nostri concerti, in particolar modo quando si andava alla tenuta di San Bernardino di Novellara: lui era l’anfitrione. Perciò l’area adibita a campeggio sarà recintata e intitolata alla sua memoria. Ora è il momento di alzarsi in piedi e di fargli un applauso». Tutti i presenti si sono alzati in un accorato applauso, mentre sotto le navate risuonavano le note del brano “Trovare Dio”. Un altro lungo applauso al termine della canzone, quando Paolo Montanari è sceso e ha abbracciato con affetto la moglie Paola e l’altro figlio Lorenzo con la moglie. Il corteo funebre ha attraversato il sagrato tagliando in due la folla e dirigendosi verso il cimitero locale, dove “Joe” riposerà accanto a Francesco.

leggi anche:

MANTOVASUD_WEB

Nel 2008 Giorgio Rosi perse il figlio Francesco

SANT’ILARIO. Il camionista morto carbonizzato ieri pomeriggio a Mantova, nel primo incidente avvenuto sulla Brennero, lavorava da molti anni alla ditta “L’Autogru trasporti”, che si trova tra Pieve e...


Tra i presenti anche il sindaco Marcello Moretti, che su Facebook ha ricordato Giorgio con questo messaggio: «Un amico coraggioso e generoso fino all’ultimo, lui e i suoi familiari sempre pronti a fare del bene nonostante le sofferenze. Se davvero abbiamo voluto e vogliamo bene a queste persone, impariamo qualcosa da loro, per essere degni di stare al loro fianco».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista