Quotidiani locali

Scandiano, sorpresi dall'Arma mentre si spariscono il bottino

I tre ladri sono fuggiti, ma hanno lasciato la "firma": le impronte digitali su furgone e bottino

Scandiano. Armati di mazze hanno infranto la vetrata di un bar di Scandiano asportando due slot ed una macchina cambiamonete, per poi fermarsi nelle campagne scandianesi con l’intento di forzare le macchinette rubate e spartirsi il bottino. Ma sono stati sorpresi dai carabinieri della Tenenza di Scandiano, che hanno recuperato l’intera refurtiva asportata nel bar e un furgone rubato.

I tre malviventi, invece, sono fuggiti a piedi per i campi. Potrebbero essere presto identificati perché hanno lasciato la loro “firma”: ci sono le impronte digitali rilevate e repertate sul furgone e sulla refurtiva.

E’ accaduto questa notte poco dopo le 3, quando tre malviventi armati di mazze hanno sfondato la vetrata del bar L’Angolo di via Contarella, nella zona industriale di Scandiano, asportando due videopoker e una macchina cambia monete. Quindi hanno raggiunto le campagne

alla periferia del paese, dove però sono stati sorpresi da una pattuglia dei carabinieri di Scandiano sono fuggiti a piedi per i campi abbandonando un furgone Renault Master, risultato rubato a Soliera (MO) l’1 marzo 2017 e la refurtiva sottratta al bar, oltre a vari attrezzi da scasso.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik