Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Brescello, trasportava cavalli senza patente né permessi: maxi multa per un 25enne sampolese

E' incappato nei controlli dei carabinieri forestali in località Ghiarole. Gli animali di razza americana Quarter Horse

Brescello. Maxi multa nell’ordine di alcune migliaia di euro a un giovane reggiano che stava trasportando, senza la prevista patente e in assenza dei permessi per il trasporto conto terzi, quattro cavalli americani in un maneggio della Bassa.

Lo hanno sorpreso i carabinieri forestali in forza alla stazione di Gualtieri, che poco prima dell’una dell’altra notte, a seguito di un’attività di controllo sul benessere animale, in località Ghiarole nel Comune di Brescello hanno controllato un autoca ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Brescello. Maxi multa nell’ordine di alcune migliaia di euro a un giovane reggiano che stava trasportando, senza la prevista patente e in assenza dei permessi per il trasporto conto terzi, quattro cavalli americani in un maneggio della Bassa.

Lo hanno sorpreso i carabinieri forestali in forza alla stazione di Gualtieri, che poco prima dell’una dell’altra notte, a seguito di un’attività di controllo sul benessere animale, in località Ghiarole nel Comune di Brescello hanno controllato un autocarro che, proveniente dalla provincia di Latina, stava eseguendo un trasporto di cavalli destinati al maneggio reggiano.

Al momento del controllo il conducente, un 25enne sampolese, ha esibito quattro passaporti, a suo dire appartenenti ai cavalli trasportati, la dichiarazione di provenienza e destinazione degli animali e l’autorizzazione al trasporto per conto proprio di equini. Ma l’atteggiamento di insofferenza e nervosismo del conducente ha insospettito i carabinieri forestali che, con l’ausilio dell’apposito lettore, hanno eseguito una verifica sui microchip dei quattro cavalli: i passaporti esibiti erano relativi ad altri quattro cavalli, risultati di proprietà del conducente. 

L’attività di indagine proseguirà, inoltre, per verificare l’esatta riconducibilità dei quattro passaporti consegnati all’atto del controllo che, secondo i primi accertamenti, sarebbero da ricondurre ad altrettanti cavalli di proprietà del 25enne. I quattro cavalli Quarter Horse - una razza proveniente dall’America –- sono risultati godere di buona salute: sono stati portati a destinazione e lasciati nei loro box ricavati all’interno del maneggio dove erano diretti.