Quotidiani locali

Incassi: il Liberty batte Fotografia Europea 

Per la mostra a Palazzo Magnani previsti ricavi per 170mila euro contro i 156mila della “concorrente”

REGGIO EMILIA. La mostra più costosa non è quella che incassa di più. A dirlo le previsioni sui ricavi pubblicati dalla Fondazione Palazzo Magnani secondo cui “Il Liberty in Italia” vince sulla storica Fotografia Europea, che impegna svariati capitoli e sforzi trattandosi di un evento delocalizzato in più luoghi con contorno di eventi collaterali. I ricavi derivanti dagli ingressi alle mostre e manifestazioni organizzate dalla Fondazione sono stati previsti per un importo pari ad euro 380mila euro così suddivisi: da “Liberty” (novembre 2016 – aprile 2017) previsti 170.000 complessivi di cui euro 113.500 imputati all’anno 2017. Dalla mostra “Steiner” (febbraio – aprile 2017) 3mila euro. La futura mostra su Kandinsky (novembre 2017-febbraio 2018) prevede 207mila euro. Per Fotografia Europea, invece, previsti incassi per 156mila euro.


Altro capitolo caldo sono i contributi previsti da parte dei fondatori alla gestione ordinaria della Fondazione, pari a 651mila euro per l’esercizio 2017, considerando anche il contributo richiesto al Comune di Reggio Emilia di 510mila e una parte del contributo della Provincia erogato nel 2016 per l’attività della Fondazione riguardante anche il 2017 per 100mila euro. Inoltre sono previsti contributi da parte dei partecipanti sostenitori pari a 5mila euro e da altri soggetti per 321mila euro così suddivisi: Camera di Commercio di Reggio Emilia 130mila euro (di cui euro 30mila per Fotografia Europea); Regione Emilia Romagna 120mila (di cui 30mila per mostre e 90mila euro per Fotografia Europea); Fondazione Manodori 45mila; Ministero dei Beni e delle Attività Culturali 16mila; Cariparma 10mila. Via dal Comune quindi gli eventi più rilevanti. Da quest’anno sono appannaggio della Fondazione Palazzo Magnani.

Le consegne stanno avvenendo in maniera abbastanza fluida, ma secondo una sorta di esternalizzazione ormai chiara. La burocrazia che soverchia l’organizzazione di questi eventi sarà dipanata dai dipendenti della Fondazione, come da accordi tra il cda e il Comune di Reggio, secondo

i quali Palazzo Magnani avrà «la progettazione e l’organizzazione delle manifestazioni Fotografia Europea 2017 (giunta alla undicesima edizione e in crescita nel 2016 di oltre il 30% rispetto al 2015) e Restate 2017, principali eventi culturali della città di Reggio Emilia. (e.l.t.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista