Quotidiani locali

Ritrovati computer e smartphone rubati 

Correggio, nei guai un 50enne marocchino titolare di un negozio in centro. È stato denunciato per ricettazione

CORREGGIORivendeva computer rubati e, in negozio e nella cantina di casa, aveva un vero e proprio magazzino di apparecchi tecnologici derivanti da numerosi furti. Ma la polizia lo ha scoperto e denunciato per ricettazione: nei guai è finito un marocchino di 50 anni, le cui iniziali sono A. E., titolare di un negozio di vendita e riparazione di prodotti informatici ed elettronica di seconda mano, in centro a Correggio. L’uomo è stato trovato in possesso di computer e smartphone per una somma complessiva di 20mila euro, rubati sopratutto nelle zone di VCorreggio, Carpi (Modena) e Crevalcore (Bologna). «È stata una complessa attività investigativa quella dell’”Operazione Apple”, partita dalla denuncia di un artista carpigiano, derubato di computer Apple, orologi e confezioni di formaggio – spiega la dirigente del commissariato di Carpi, vicequestore aggiunto Laura Amato – quando gli abbiamo restituito la refurtiva, si è commosso».. Le indagini del settore Anticrimine hanno preso il via, quindi, dalla denuncia presentata per un portatile Apple rubato nello scorso dicembre in una villa di via Zappiano. Una volta individuato il ricettatore, un agente in borghese si è finto cliente e ha verificato che, dentro al negozio, oltre al computer Apple, c’erano altri apparecchi di dubbia provenienza, nascosti in un sottofondo del bancone di vendita.
La perquisizione, effettuata dall’Anticrimine e dalla Volante, nel negozio e nell’abitazione del sospettato, ha permesso di sequestrare numerosi apparecchi informatici.
Nel dettaglio sono stati ritrovati: un portatile Apple Macbook Pro e un tablet Apple iPad mini rubati il 28 dicembre scorso da una villa di via Zappiano. Inoltre, è stato posto sotto sequestro uno smartphone Samsung Grande Prime, rubato il 15 ottobre alla titolare di una bancarella di oggettistica a San Marino, vittima di una rapina impropria a bordo dell’auto. È stato ritrovato anche un computer Apple Macbook Pro del valore di 1500 euro, rubato il 14 ottobre nella ditta di calzature di via Volta.
Sequestrati anche due tablet Apple, rubati il 19 settembre e il 17 marzo da due vetture in sosta a Correggio, un portatile Apple Powerbook, sottratto in un’abitazione di Crevalcore nel febbraio scorso e un portatile Hp, portato via nel dicembre 2015 da una scuola di Correggio. Sono in corso altri accertamenti su sette pc ritrovati nel negozio.
La polizia, per portare a termine l’operazione,
ha collaborato con la Apple con sede in Irlanda, che ha fornito i dati relativi alle utenze telefoniche usate dai dispositivi rubati nella villa di Carpi. Tramite l’applicazione iCloud, infatti, è stato possibile fare accertamenti in remoto sull’uso del computer.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista