Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il sipario del Rinaldi verrà restaurato grazie all’Art Bonus

Reggiolo: alle casse comunali arrivati fondi per 2500 euro grazie al sistema che consente benefici fiscali ai donatori

REGGIOLO. Cittadini mecenati contribuiscono alla crescita del patrimonio artistico e culturale di Reggiolo. L’Art Bonus - il meccanismo di contribuzione che permette di effettuare donazioni in denaro per il sostegno della cultura godendo in cambio di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta – ha portato nelle casse comunali circa 2.500 euro. Somma che sarà utilizzata per il restauro del sipario del teatro Rinaldi.

Nel primo semestre 2016 sono state diverse le opere d’ ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

REGGIOLO. Cittadini mecenati contribuiscono alla crescita del patrimonio artistico e culturale di Reggiolo. L’Art Bonus - il meccanismo di contribuzione che permette di effettuare donazioni in denaro per il sostegno della cultura godendo in cambio di importanti benefici fiscali sotto forma di credito di imposta – ha portato nelle casse comunali circa 2.500 euro. Somma che sarà utilizzata per il restauro del sipario del teatro Rinaldi.

Nel primo semestre 2016 sono state diverse le opere d’arte e i documenti storici che sono stati donati al Comune. Questo patrimonio comprende una quarantina di tavole catastali dipinte a mano, che rappresentano il territorio comunale. Un dono della Pro loco dal valore complessivo di circa 2mila euro. Grazie a una cessione gratuita di materiali per la stampa da parte di Erminio Lui, fondatore della “E. Lui Tipografia”, a Reggiolo ora si pensa anche alla nascita di un Museo della stampa. Perchè si tratta di un contributo importante, che documenta la storia e l’evoluzione dei processi di stampa. Matilde Santachiara ha donato due quadri, eseguiti dal padre Ciriaco Santachiara, raffiguranti il centro storico di Reggiolo. La signora ha espressamente chiesto all’amministrazione di collocare le opere nelle sale comunali e, dopo gli interventi di restauro, nella sede municipale di Palazzo Sartoretti. Tra i quadri donati all’amministrazione comunale c’è anche un’opera dedicata a Matilde di Canossa dal titolo “Il vissuto di Matilde” donata da Giuseppe Martucci, che sarà esposta negli spazi del Comune. Sono state donate anche fotografie. Zeffirina Bedogni ha infatti regalato una serie di scatti storici del comune di Reggiolo della fine del XIX secolo e prima parte della collezione del cavalier Giuseppe Manfredini e della signora Dimma Bedogni. Oltre a questo Zeffirina Bedogni ha manifestato la volontà di donare al Comune il patrimonio librario del cavalier Manfredini. Anche la collezione di manifesti raffiguranti i più famosi film d’artista si arricchirà. Diomede Mauro Fioriti ha donato una riproduzione della figura del maestro Federico Fellini.

«Sono donazioni – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Franco Albinelli – che rappresentano un grande contributo al patrimonio culturale di Reggiolo. I donatori sono imprenditori, famiglie reggiolesi, semplici cittadini convinti che la migliore collocazione per questi beni sia quella comunale. A loro, come a tutti coloro che hanno voluto sostenere la cultura reggiolese con l’Art Bonus, va il nostro ringraziamento».