Quotidiani locali

Vai alla pagina su La cucina reggiana

Medici Ermete, restyling della sede di Gaida tra innovazione e continuità

Giorgio Medici: «Abbiamo di investire, ancora una volta, sull’accoglienza familiare dell’ospite»

REGGIO EMILIA. Accogliere giornalisti, clienti e opinion leader da tutto il mondo in un’atmosfera di familiarità, calore, bellezza. E’ l’obiettivo con cui l’azienda vitivinicola Medici Ermete ha proceduto al rinnovo della propria sede di via Newton 13/a a Gaida di Reggio Emilia.

«Si è trattato di un restyling all’insegna dell’innovazione nella continuità», spiega Giorgio Medici.«Vale a dire che abbiamo rinnovato portando alla luce antichi luoghi e strumenti originali dell’attività della famiglia Medici dalle origini. Anzitutto, abbiamo restaurato e reso accessibili le cantine sotterranee. Qui mio nonno, Remigio Medici, imbottigliava il lambrusco che acquistava dai contadini della zona, riponeva le bottiglie nei sacchi, li caricava sui carri e facendoli trainare dai cavalli si recava a Parma per distribuire il vino ai clienti e nelle tre osterie che lui stesso gestiva e dove aveva impiegato tre delle sue figlie».

I titolari dell'azienda familiare
I titolari dell'azienda familiare

Svela poi Medici: «Erano gli anni tra il 1910 e il 1930. Allora Remigio fu uno dei pionieri della fermentazione naturale in bottiglia del vino lambrusco. Per ricordarlo, abbiamo riportato alla luce le cisterne originali che utilizzava per affinare il proprio vino. Oggi, in un contesto romantico adornato da volti romani e colonne antiche, abbiamo stabilito qui la sala dei ricevimenti, dove accogliamo gli ospiti che, dall’Italia e dall’estero, ci fanno visita».

Nell’occasione del restyling si è data nuova luce ai pavimenti originali, in marmo, e alle decorazioni risalenti agli inizi del secolo scorso. La hall riceve l’ospite in un luogo accogliente, luminoso, elegante, ma sobrio.

La volontà di restaurare l’antico, tuttavia, non oscura la necessità di stare al passo con i tempi, soprattutto con i macchinari. E’ di recente installazione, infatti, una linea nuova e moderna d’imbottigliamento e autoclavi per la fermentazione in un edificio ad hoc. E’ in programma la sistemazione dell’area cortiliva e un progetto per il risparmio energetico che verrà realizzato tra quest’anno e il 2018.

Conclude Medici: «L’azienda ha raggiunto una dimensione e un livello di qualità tali per cui ci sembrava doveroso darle un aspetto adeguato. Abbiamo scelto di puntare e di investire, ancora una volta, sull’accoglienza familiare dell’ospite, aspetto che ci caratterizza da sempre».

La sede di Gaida
La sede di Gaida

Con sede a Gaida di Reggio Emilia, Medici Ermete conta oggi 30 addetti e una produzione di 800mila bottiglie/anno di vino da propri vigneti e quasi 10 milioni di bottiglie se consideriamo anche la produzione di vino che l’azienda acquista dalle cantine sociali della zona. Realizza una quota export del 72% in 70 Paesi del mondo. Tra questi, si segnalano in particolare Germania, Stati Uniti, Giappone, Spagna, Russia e Brasile.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista