Quotidiani locali

Brogli elettorali, chiesto il processo per il presidente di seggio

Pietro Drammis è accusato di aver manomesso 31 schede inserendo come preferenze i nomi di Scarpino e Rivetti durante le elezioni comunali del 2014

REGGIO EMILIA. l pubblico ministero Isabella Chiesi ha chiesto il rinvio a giudizio per Pietro Drammis, il presidente del seggio numero 7 di viale Montegrappa, per brogli elettorali.

leggi anche:

E’ un primo punto per l’inchiesta scoppiata durante le elezioni comunali del 2014 che elessero sindaco Luca Vecchi. Venne fuori che alcune schede erano state manomesse. Le indagini della Digos della questura di Reggio Emilia accertarono che le manomissioni riguardarono 31 schede, nelle quali vennero aggiunge da una mano diversa - ma sempre la stessa tra una scheda e l’altra - le preferenze.

leggi anche:

I nomi indicati erano sempre gli stessi: Salvatore Scarpino e Teresa Rivetti entrambi del Pd. L'inchiesta attirò anche l'attenzione della Dda. Ora, si va verso il giudizio, ma senza sorprese: non si sono aggiunti nuovi indagati. (el.pe)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE

Scrivere un libro, corso di editing per autori