Quotidiani locali

REGGIO EMILIA

Mille scout in città per i cent'anni del Cervo

La festa, durata tre giorni, era dedicata allo stare insieme e alla condivisione. Il momento clou sabato pomeriggio in piazza Prampolini

REGGIO EMILIA. Coloratissima invasione questo fine settimana in città per l’arrivo degli scout. L’occasione era un importante anniversario per l’effigie del Cervo, fondato nel 1915: era quindi il momento di festeggiare i primi cento anni di storia del Cngei.

Per l’occasione, ma anche per celebrare il patrono San Giorgio, a Reggio sono arrivati mille ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 19 anni. Quartier generale l’oratorio Don Bosco in via Adua, con il coinvolgimento delle sezioni di Bologna, Mantova, Bondeno e Argenta, Parma, Modena, Igea Marina, Langhirano, Reggio.

Con l’inconfondibili tenuta caratterizzata da pantaloncini corti e foulard colorati, gli scout si sono cimentati in diverse prove nella bella cornice del Campo di Marte. E’ stata una tre giorni dedicata allo stare insieme, alla condivisione, all’aiuto reciproco, ma è stata anche l’occasione per fare tante cose e impararne di nuove insieme.

Il momento clou, però, è stato quello andato in scena sabato pomeriggio alle 18, con la cerimonia di chiusura: tutti gli scout hanno creato un quadrato umano e colorato di verde in piazza Prampolini. Una scenografia che ha attirato l’attenzione dei passanti che durante lo shopping del sabato si sono imbattuti nella folta comitiva di scout.

Da sempre, la sezione Cngei di Reggio si dedica ad attività formative ed educative nella nostra città, valorizzando il territorio e regalando a generazioni di ragazzi momenti importanti di crescita. Quella di ieri, dunque, non è stata solo la festa degli scout di oggi, ma anche delle passate e future generazioni.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon