Quotidiani locali

san silvestro

No ai botti di Capodanno: multe fino a 500 euro a Novellara

L’ordinanza del sindaco Elena Carletti per evitare rischi all’incolumità: «Non basterà ma dobbiamo imparare a festeggiare in modo sicuro e sostenibile»

NOVELLARA. Divieto assoluto di utilizzare prodotti pirotecnici, anche di libera vendita, all’interno del centro abitato di Novellara e delle frazioni dal 30 dicembre al 6 gennaio. E’ quanto stabilisce l’ordinanza del sindaco di Novellara Elena Carletti per prevenire ogni rischio collegato all’ordine, l’incolumità e la sicurezza pubblica dei cittadini. Novellara, quindi, insieme a Reggiolo, è l’unico Comune nel quale sono stati vietati i botti di Capodanno, mentre in altri Comuni, come per esempio a Reggio – nell’impossibilità di un controllo tempestivo di tutto il territorio - è stata scelta la via del “consiglio ai cittadini” ad usare il buon senso senza tuttavia vietare l’uso dei botti.

«Sono sempre più numerose le famiglie che lamentano l’uso sconsiderato di mortaretti, petardi e botti – afferma la nota del Comune di Novellara – diventando pericolosi per se stessi e per gli altri. Particolarmente sentito anche il tema del benessere animale e la tutela dei minori e dei più giovani».

Le violazioni di quest’ordinanza saranno punite con sanzioni dai 25 euro ai 500 euro ed è prevista anche la confisca degli articoli pirotecnici.

«E’ ora di pensare di trascorrere un Capodanno sicuro, tutelando la salute

delle persone e anche degli animali» – auspica il sindaco Elena Carletti – anche se non basteranno certo le ordinanze ad arginare il problema dei botti, siamo convinti che occorra sensibilizzare tutti affinché il Capodanno sia festeggiato in modo più "sostenibile" e sicuro». (m.p.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie