Quotidiani locali

Liga sceglie le ex Reggiane per il video del nuovo disco

Girate alcune scene in vari ambienti del vecchio stabilimento reggiano

REGGIO EMILIA. Un nuovo videoclip tra i dipinti degli street artist e i capannoni delle vecchie Officine Reggiane. Il video del quarto singolo del nuovo album di Luciano Ligabue sarà ambientato a Reggio, nel cuore della storica fabbrica cittadina. Non c’è ancora una data e il nome della prossima canzone a venire lanciata dal rocker di Correggio, il tutto resta (al momento) avvolto nel mistero, ma il Liga nazionale ha deciso ancora una volta di legare il suo nome e la sua musica a uno dei luoghi simbolo della città.

Già album più venduto del 2013, premiato con due dischi di platino, “Mondovisione” è il decimo lavoro in studio di Ligabue. Uscito nel novembre del 2013, dall’album sono stati estratti finora tre singoli: “Il sale della terra”, “Tu sei lei” e “Per sempre”, uscito lo scorso febbraio.

Impegnato nel suo tour nei palazzetti della “piccole città” e, a breve, in quello estivo negli stadi, tra un concerto e l’altro, Liga ha trovato il tempo di girare anche il clip del suo quarto singolo. Così il rocker correggese ha fatto nei giorni scorsi una capatina nei vecchi stabilimenti delle Reggiane, accompagnato da una colorita “carovana” di tecnici del suono, esperti in videoriprese, staff, guardie del corpo e persino qualche rappresentante delle autorità locali e c’era anche l’ultimo proprietario dello stabilimento produttivo, Luciano Fantuzzi.

Assieme alla troupe, il musicista reggiano ha fatto un piccolo tour dei capannoni che un tempo ospitavano i tecnici, gli operai specializzati e i complessi macchinari per la costruzione di treni, silos, bracci meccanici e durante la guerra, aerei e carri armati, ma che da dieci anni hanno cessato ogni attività dopo un secolo di lavoro e oggi ci sono abbandono.

Al posto delle centinaia di operai che hanno popolato per decenni le Reggiane, i capannoni abbandonati ora ospitano una grande galleria urbana, vivificata dalle incursioni artistiche del Collettivo Fx: il gruppo di street artist reggiano, mediante i suoi disegni ha saputo donare una nuova vita alle mura del secolare complesso industriale e c’è da scommettere che le loro opere troveranno posto nel nuovo video del rocker correggese.

Allo stesso tempo, la scelta di Ligabue attesta come le Reggiane siano ritornate uno dei luoghi più interessanti della città: l’area dello stabilimento attira ormai decine di persone da tutta Italia, desiderosi di osservare

i lavori degli artisti, così come la struttura architettonica del complesso industriale, che è ora meta di un vero e proprio “pellegrinaggio” da parte di studiosi di archeologia industriale, architetti e semplici curiosi.

Daniele Valisena

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista