Quotidiani locali

Invece dell’alcol le canzoni di Nek ed è subito “boom”

Lo studente “storpia” un pericoloso gioco Lo seguono il cantante stesso e il Trio Medusa

REGGIO

Dall’alcol alle canzoni di Nek, finendo direttamente su radio e media nazionali. Studia a Reggio, alla facoltà di Scienze della Comunicazione alla caserma Zucchi, uno dei grandi protagonisti del web italiano in questi giorni. Si chiama Enrico Stradi e nel giro di qualche ora si è trovato citato dal Trio Medusa per una divertente rivisitazione di una delle mode del momento, la “Neknomination”.

Un gioco partito in Australia e diffuso ormai in tutto il mondo tramite Facebook, che prevede di bere una bevanda alcoolica davanti a una telecamera, nominando poi tre persone che, a loro volta, dovranno replicare, sia nella bevuta sia nel nominare altri amici. Il tutto, filmato, viene inserito su Facebook indicando chi sono le altre persone costrette a proseguire la catena.

Quello che sembrava uno scherzetto è diventato in un mese un’ondata planetaria, con conseguenze in alcune casi tragiche. Alcuni ragazzi sono morti dopo pesanti sbronze causate dalla “neknomination”.

Molto meno pericolosa l’intuizione avuta da Stradi, partita dall’assonanza fra le parole “neck” e “Nek”, il nome d’arte di Filippo Neviani, il famoso cantante di Sassuolo. “Neck” in inglese significa collo, e la nomination riguarda proprio il collo della bottiglia da cui bere davanti il video.

Lo studente dell’università reggiana ha deciso di variare il gioco, proponendo una “Neknomination”, in cui si deve cantare, accompagnati da base o meno, una canzone di Nek. Stradi ha avviato il gioco filmandosi mentre interpreta “Almeno una volta” del cantante sassolese, e mettendo il video sul proprio profilo Facebook. Non ha fatto “nomination” come nel gioco originale, ma ha lanciato una sfida aperta: «Voglio vedere chi ha il coraggio di fare come me», ha spiegato.

In due giorni, dalla propria camera si è trovato citato su Radio Deejay dal Trio Medusa e interpretato dallo stesso Nek che, con ironia, ha a propria volta fatto un video dove reinterpreta sé stesso partecipando alla “NekNomination”, in italiano e spagnolo, nominando a propria volta Linus e Biagio Antonacci. Il cammino è stato rapidissimo: Stradi è stato ripreso da alcuni amici di Facebook che hanno programmi radio su Rumore, la radio dell’università reggiana, e su K-Rock, l’idea è piaciuta e si è diffusa rapidamente approdando appunto a Radio Deejay (grazie a un autore del Trio Medusa)

e al Nek originale. Ora l’onda si è ulteriormente allargata, grazie allo stesso Nek, che ha lanciato la sfida a due personaggi notissimi, Linus e Antonacci. Tutto senza grandi sforzi, e portando un sorriso in un gioco che inizia a essere pericoloso.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE

Corso di scrittura, tutte le novità