Quotidiani locali

Primo Tricolore nel segno delle donne

Oggi il ministro Anna Maria Cancellieri consegnerà il vessillo al prefetto Antonella De Miro per il suo impegno antimafia

REGGIO

Sta avendo una forte connotazione di genere la celebrazione numero 216 della nascita del Primo Tricolore celebrata da questa mattina a Reggio. E questo per la presenza, in qualità di ospite d’onore del ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, ma non solo. Quest’anno, infatti, il Primo Tricolore verrà assegnato al prefetto di Reggio, Antonella De Miro per il suo impegno nel contrasto a tutte le forme di criminalità organizzata che cercano di mettere le mani sul tessuto economico e sociale dei nostri territori.

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione delle celebrazioni della Giornata Nazionale dedicata alla Bandiera, in un messaggio al sindaco Graziano Delrio, ha rinnovato il vivo apprezzamento all’amministrazione comunale di Reggio che anche quest’anno vuole rendere onore al più alto emblema della Nazione

IL PROGRAMMA

L’ALZABANDIERA. Le celebrazioni istituzionali, la cui apertura è stata preceduta alle 10,20 dal suono suggestivo della campana della Torre Civica, sono iniziate alle ore 10,30 in piazza Prampolini, con la cerimonia dell’alzabandiera alla presenza del ministro Cancellieri.

Per gli Onori militari è stata schierata una Compagnia di formazione interforze, mentre la Banda musicale della Brigata Paracadutisti "Folgore", composta da 25 elementi tra graduati e militari di truppa, ha scandito i momenti della cerimonia eseguendo al termine alcuni brani per intrattenere gli spettatori.

Il suono della campana della Torre Civica ha dato poi inizio alle celebrazioni. Un rito eseguito da Giorgio Torelli e Gianni Fantini dell'Unione campanari. Come negli anni passati, anche quest’anno ha sfilato in piazza Prampolini un reparto della storica Guardia civica e i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'arma.

La solennità della manifestazione è sottolineata dalla presenza dei gonfaloni della Città di Reggio, della Provincia e della Regione; della Bandiera di guerra del 66° Reggimento Fanteria aeromobile "Trieste"; del Medagliere dell'Istituto del Nastro Azzurro, dei Medaglieri e Labari delle Associazioni combattentistiche e d'Arma.

La manifestazione è proseguita poi alle 11, in Sala del Tricolore, con la consegna della Costituzione italiana a delegazioni di studenti e del Primo Tricolore al prefetto di Reggio Antonella De Miro.

AL TEATRO ARIOSTO. Alle 11.30 al teatro Ariosto di piazza della Vittoria si è svolto l'incontro del ministro Cancellieri con le autorità civili e militari, i rappresentanti di istituzioni, associazioni e studenti. Sono intervenuti il sindaco Graziano Delrio, la presidente della Provincia di Reggio Emilia Sonia Masini, la vicepresidente della giunta regionale dell'Emilia-Romagna Simonetta Saliera e il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministro Paolo Peluffo. In seguito c'è stata la lectio magistralis di Roberto Balzani, professore ordinario di Storia contemporanea dell'Università di Bologna e sindaco di Forlì.

La conlusione dell'incontro è stata affidata al ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri che nel pomeriggio visiterà il Museo Cervi, a Gattatico.

AL MUSEO CERVI. La visita del Ministro Cancellieri al simbolo della Resistenza reggiana e non solo, è prevista per le ore 15, e si snoderà attraverso il percorso storico fino alla Sala "Genoeffa Cocconi", dove alle 15,30 il Sindaco di Gattatico Gianni Maiola e il Presidente dell'Istituto Cervi Rossella Cantoni accoglieranno il Ministro per un breve saluto in presenza degli intervenuti, e insieme ai familiari dei Cervi, alle associazioni e alle rappresentanze del territorio che da sempre seguono con grande partecipazione gli eventi e le visite istituzionali a Casa Cervi. «Si tratta di una visita importante, prima volta per un Ministro dell'Interno in carica a Casa Cervi, in uno dei siti consacrati alla democrazia e alla conoscenza storica dell'antifascismo. La visita, maturata nella scelta di Anna Maria Cancellieri di prolungare la sua visita a Reggio Emilia, corona una disponibilità di lunga data da parte del Ministro ad essere presente a Casa Cervi nel corso del 2012, fino ad ora sfumata.La partenza del Ministro da Gattatico è prevista attorno alle ore 16.

AL POMERIGGIO . Le iniziative dedicate al 216° anniversario del Primo Tricolore proseguono nel pomeriggio: alle ore 15.30, nella Sala del Tricolore, si svolgerà la cerimonia promossa dall'Associazione nazionale 'Comitato Primo Tricolore' con un intervento dello stesso professor Balzani, presentato dal presidente dell'Associazione Otello Montanari. Seguono la consegna dei premi 'Primo Tricolore' a personalità locali e nazionali e dei tre volumi tematici editi dall'Associazione e dalla Fondazione Manodori. Alle 18, nel Museo del Tricolore presentazione del Fazzoletto tricolore del 1859 donato alle collezioni museali dall'Antico Cotonificio Veneziano - Opera srl. Quindi, una visita guidata al Museo, a cura di Maurizio Festanti. Oggi, inoltre, il museo resterà aperto dalle 12 alle 19.

IL CONCERTO. In serata, alle ore 20.30, al teatro Ariosto, concerto delle Orchestre giovanili e Orchestra d'archi dell'Istituto superiore di studi musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne' Monti, diretti da Gabrielangela Spaggiari e Gaetano Nenna,

che proporranno musiche di Charpentier, Handel, Wagner, Saint-Saens, Vivaldi, Dvorák e Albinoni. Il concerto è promosso da Fondazione I Teatri di Reggio Emilia e Istituto musicale Peri-Merulo. Ingresso libero, fino ad esaurimento posti con biglietto da ritirare alla biglietteria dei Teatri.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista