Menu

l’onorificenza

La Deputazione onora Ferrari

La società storico-culturale dedica un premio al poeta e studioso

Il suo nome sarà per sempre legato ai due grandi dizionari di dialetto reggiano, che ha realizzato in collaborazione col professor Luciano Serra.

Luigi Ferrari, poeta, studioso e maestro elementare, nonché membro della Deputazione di storia patria della provincia di Reggio e del Comitato studi sul dialetto reggiano, riceverà domani una targa, che oltre a commemorare i suoi 90 anni, è un’attestato all’impegno e alla dedizione con cui ha contribuito alla promozione e alla valorizzazione del dialetto reggiano e non solo.

La cerimonia, che si svolgerà nel teatrino di Santa Chiara a Cereggio di Ramiseto, comune in cui Ferrari vive e dove ha insegnato presso la scuola elementare di Castagneto. All’evento sarà presente il presidente dell’associazione Gino Badini, che conferirà l’onorificenza a Ferrari, per cui aveva già realizzato la prefazione al Dizionario.

Luigi Ferrari ha insegnato nel 1941 come maestro nelle scuole elementari di Castagneto di Ramiseto, esperienza interrotta per la chiamata alle armi, poi per la prigionia durissima in Germania; questa esperienza come insegnante, durata 30 anni, è confluita nel libro di poesie dialettali: “Un ân de scóla … e rémi in vacànza”, cui si aggiungono anche “Cioca beck”, “Csa diràl Fedro?” e “Da

che indree”.

Nel corso della manifestazione, a cui interverrà il sindaco di Ramiseto Martino Dolci, saranno lette poesie dei poeti ramisetani Alfredo Marazzi, Giovanni Dolci, Luciano Masini, Primo Ruffini, Oscar Corradini. Francesco Boni eseguirà musiche da “Anima montanara”.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro