Quotidiani locali

Opere d’arte rubate per un milione di euro

Riconsegnata ai proprietari la refurtiva recuperata in una “casa-museo” in città Dall’operazione dei carabinieri di Genova sono finiti nei guai tre reggiani

Ammonta ad almeno un milione di euro il valore dei quadri, provento di furto, recuperati dai carabinieri di Casarza Ligure in provincia di Genova e del Nucleo tutela beni culturali del capoluogo ligure lo scorso mese di marzo a Reggio e che aveva fatto finire dei guai quattro persone, tre delle quali reggiane.

Ieri mattina, a Genova, in una conferenza stampa i militari hanno fatto il resoconto della complessa indagine, comunicando che le opere sono state consegnate ai legittimi proprietari.

Gli indagati sono l’ex direttore di banca Piersandro Nicoli 64 anni, la compagna Maria Rosaria Selvaggi 44, Gaetano Benevelli 63 e Sereno Vezzani 64, quest’ultimo è titolare di un night a Sassuolo (Modena).

Salvatore Lutzu, comandante del Nucleo tutela beni culturali, ha descritto la casa reggiana di Nicoli, dove sono state recuperate molte delle opera trafugate, una vera e propria «casa-museo». Tra i quadri – tutti riferibili a Settecento e Ottocento – ci sono anche un dipinto raffigurante Cristo morto rubato a Campagnola a privato nel 2010, una Madonna rubata a Reggio nel 1999, un paesaggio campestre e un ritratto di dama rubato a Casalgrande nel 2002. Il resto dei quadri, delle sculture e delle armi antiche sono stati rubati tra le province di Parma, Rovigo e la Liguria, anche in luoghi di culto.

Al momento, solo Gaetano Benevelli, difeso dall’avvocatessa Enrica Sassi, è ristretto nel carcere di Chiavari.

I reati ipotizzati nell’inchiesta sono quelli di furto aggravato e ricettazione e possesso illecito di armi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Reggio
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.