Menu

CASTELLARANO

Tanta gente alla “cicciolata” per la sfida tra i norcini

CASTELLARANO Nonostante il freddo pungente (ma considerato ideale per la lavorazione del maiale) ha riscosso un ottimo successo la prima edizione della “Sagra del Cicciolo” svoltasi a Castellarano...

CASTELLARANO

Nonostante il freddo pungente (ma considerato ideale per la lavorazione del maiale) ha riscosso un ottimo successo la prima edizione della “Sagra del Cicciolo” svoltasi a Castellarano domenica scorsa.

La manifestazione è stata organizzata dalla Pro-loco con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Castellarano e la piazza XX luglio si è trasformata in un immensa cucina con una quarantina di pentoloni che hanno "bollito" dalla mattina fino al tardo pomeriggio i pezzi di grasso e di pancetta del paiale per ricavare i prelibati ciccioli caldi che sono stati quindi distribuiti ai presenti e alla giuria che ha dovuto scegliere la “produzione” migliore.

A fare da contorno alla sfida fra i norcini si è svolto il “mercato contadino” che proponeva i prodotti ortofrutticoli a “km zero”, mentre numerose associazioni del volontariato hanno presentato con diversi stand le loro attività.

I norcini erano suddivisi in tre tre gruppi: “Gli amici dell’aia”, il “gruppo di Campagnola Emilia” e la “compagnia di San Martino in Rio”.

La giuria, incurante della dieta, ha deciso di fare due premiazioni. Una per ogni tipo di cottura in quanto la cottura dei ciccioli è stata fatta con due tipi di caldaie: quaella a legna e quella con il gas. Per la cottura a legna ha vinto la coppia Stefano Rossi e Luca Davoli. Al secondo posto,

una donna, Annalisa Inama. Terzo Enrico Bargi. Per la cottura a gas.: prima la coppia Roberto Vassirani Roberto e Davide Guglielmi, secondo Moreno Panciroli e terzo Franco Carretti. Durante tutta la giornata sono stati cotti nei paioli ben 102 formelle di ciccioli.

Paolo Ruini

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro