Quotidiani locali

Pesca a canna un super siluro “albino”

Cavriago, eccezionale impresa di Grisendi nella Camargue. Dopo la foto il pesce è stato liberato

CAVRIAGO

Due metri e quarantadue centimetri. E’ la misura record fatta registrare da un pesce siluro (silurus glanis) albino catturato pochi giorni fa in Francia da un pescatore reggiano, Yuri Grisendi. Un’impresa che sta spopolando – con complimenti da tutto il mondo – tra gli appassionati di pesca, in particolare di siluri.

Grisendi, 42enne di Cavriago ma originario di Barco di Bibbiano, è un esperto del settore: per lui la pesca non conosce praticamente segreti, è praticamente “di casa” sulle rive del Po e periodicamente effettua anche trasferte all’estero in quanto collabora come “collaudatore” di canne per conto di una famosa ditta giapponese. Un compito (un vero onore per gli addetti del settore) riservato a pochissimi pescatori e che denota le sue capacità e la sua comprovata esperienza.

Mentre si trovava nella regione meridionale della Camargue, nelle vicinanze di Arles, all’interno di un parco nazionale che si affaccia sul Rodano, Grisendi – in compagnia di amici francesi e belgi con i quali si era dato appuntamento per andare a pesca – è incappato in un pesce assai insolito, che per farsi catturare ha richiesto un lungo e faticoso “combattimento” di circa quaranta minuti. Poi, una volta tirato fuori dall’acqua, la sorpresa è stata enorme: la preda era un rarissimo siluro albino (completamente bianco a causa della mancanza di pigmentazione e con gli occhi rosa) lungo ben 242 centimetri.

Un’autentica rarità ittica, quasi introvabile nelle nostre acque ma leggermente più diffuso in Francia. E poi di dimensioni davvero eccezionali, mai registrate in precedenza, che rende Grisendi autore di un vero e proprio record, anche se soltanto in maniera ufficiosa.

«La lunghezza del pesce è stata misurata – spiega il pescatore – il peso invece no, anche se abbiamo stimato che dovesse pesare tra gli 85 e i 90 chili. Per registrare il record bisognava attendere l’arrivo di un ufficiale della Igfa (International Game Fish Association, ndr) e una bilancia regolare. Non me la sono sentita di farlo soffrire e aspettare così tanto tempo perciò, dopo la foto di rito, il siluro albino è stato rilasciato in acqua nella massima vitalità».

Da alcune ricerche, pare che il record precedente relativo alla pesca di un siluro albino riguardasse un pesce di 230 centimetri e pesante 81

chili, pescato nel Grande Rodano. A tutti gli effetti, quindi, si potrebbe parlare di un nuovo record mondiale. Ma anche se non è stata ufficializzata, l’impresa di Grisendi è stata resa ancora più da record per l’umanità da lui dimostrata.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista