Menu

Le galline in affitto e la fattoria in piazza fanno il pieno

Guastalla, la kermesse “Piante e animali perduti” ha richiamato una folla numerosa e curiosa

GUASTALLA

Se “Affitta una gallina” è stata tra le news più apprezzate, non sono assate inosservate le proposte più tradizionali che fanno da diversi anni di “Piante e animali perduti” molto più di un’originale mostra-mercato.

Sia sabato che ieri, il centro storico di Guastalla è stato pacificamente invaso da migliaia di persone, provenienti anche da altre province, arrivate per ammirare tutto ciò che una kermesse come questa può offrire. Una manifestazione insolita e curiosa, che mette insieme frutti rari e fiori antichi, prodotti tipici e animali che un tempo animavano le aie e i cortili ma che oggi sono introvabili. Ma non a Guastalla dove sembrava davvero di essere tornati indietro nel tempo tra profumi e sapori dimenticati.

Una fattoria all’aperto quella allestita in pieno centro storico dove, tra staccionate e pagliai, si potevano ammirare galli e galline, capre e pecore, e ancora asini, cavalli, mucche, senza dimenticare razze antiche molto particolari.

Un ritorno alla natura particolarmente apprezzato dai più piccoli per i quali tutto questo ha rappresentato un’assoluta novità, un momento di scoperta e di stupore tra dimostrazioni di mungitura e raccolta del latte. Ma la vera tentazione, e molti genitori hanno dovuto arrendersi di fronte all’entusiasmo dei propri bambini, è stata la possibilità di portarsi a casa, in affitto, una gallina ovaiola: costo 63 euro al mese, 180 euro per il riscatto. Anche i galli ieri hanno avuto le loro soddisfazioni grazie alla Sanremo dei galli: il loro pollaio è stato infatti teatro della quinta gara canora riservata ai galli italiani appartenenti rigorosamente a razze autoctone.

Tra le news, oltre alle galline in affitto, anche il primo mercato di trattori, vecchie macchine agricole e pezzi di ricambio,

e ancora il primo torneo per famiglie di Campana, un gioco molto semplice a cui tutti noi abbiamo giocato e che, a seconda dei paesi, si chiama anche Scalone, Gioco della settimana o del mondo.(c.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro