Menu

montecchio

Morta una staffetta partigiana

Aveva 93 anni, era la mamma dell’ex sindaco Jones Boni

MONTECCHIO

Tutta la comunità della Val d’Enza è in lutto per la morte di Tea Gilli, mamma dell’ex sindaco di Montecchio Jones Boni. La Gilli, moglie di una figura di spicco dell’antifasciscmo emiliano, come Loris Boni, era stata a sua volta staffetta partigiana.

Nata nel 1918 a Cavriago, partecipò attivamente e in prima persona alla Resistenza e alla lotta di Liberazione.

Come diverse altre giovani donne di allora, decise di mettere in gioco la propria vita per cercare di salvare la libertà di tutti. E non pochi rischi corse durante le sue missioni.

Per questi motivi la Gilli era molto conosciuta e stimata nella comunità locale. La donna, che aveva 93 anni, è morta nei giorni scorsi e la famiglia ha voluto che si svolgesse il funerale in forma privata.

L’amministrazione locale di Montecchio, particolarmente legata alla famiglia Boni, ha comunque testimoniato la sua vicinanza, diffondendo anche un comunicato.

«Il sindaco Paolo Colli, a nome dell’amministrazione comunale e della cittadinanza di Montecchio Emilia – cita una nota diffusa ieri mattina – intende esprimere la propria partecipazione e il cordoglio per la scomparsa di Tea Gilli. Nata a Cavriago nel 1918, la Gilli è stata moglie di Loris Boni, figura di spicco dell’antifascismo emiliano e madre dell’ex sindaco di Montecchio Jones Boni. Tea, figura molto conosciuta a Montecchio, partecipò anche attivamente e

in prima persona alla Resistenza e alla lotta di Liberazione come staffetta partigiana, contribuendo così alla riconquista della libertà e alla costruzione della democrazia nel nostro paese».

Con la Gilli se ne va un’altra testimonianza importante degli anni della Liberazione.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro