Menu

L’INTERVENTO

Il federalismo taglia i fondi per i malati oncologici

Da anni si sta discutendo di federalismo. Federalismo fiscale, federalismo demaniale, federalismo fiscale municipale, ecc...  Più è aumentata la discussione e più è diminuita di fatto l'autonomia finanziaria di regioni ed enti locali. Fra alcuni giorni, dopo il passaggio alla Camera previsto questa settimana, il Governo approverá definitivamente il decreto legislativo sul federalismo fiscale municipale.  Ció che è previsto andrá a regime, dopo una fase transitoria, nel 2014.  Ebbene, nel 2014 i Comuni staranno peggio, avranno meno autonomia e risorse di quelle che avevano nel 2007, quando l'Ici era la loro principale entrata, a causa dei tagli dei trasferimenti decisi con la manovra estiva dello scorso anno.  Tanto rumore per nulla, si stava meglio quando si stava peggio: si puó continuare all'infinito.  Intanto, peró, da sabato c'è una grande novitá.  Con la riconversione in legge del decreto mille proroghe l'Italia ha il federalismo fiscale delle sfighe. Ti capita un terremoto, un'alluvione o altra calamitá naturale?  Ti aspetti la solidarietá nazionale? Troppo facile.  Adesso oltre al danno la beffa. Ti verranno aumentate le tasse. Non solo a te, e a tutti gli italiani, ma a tutti i contribuenti della tua regione. Un articolo del milleproroghe (art. 2, comma 2-quater) modifica la legge sulla protezione civile, attribuendo al Presidente della Regione colpita, se dichiarato lo stato di emergenza e se in bilancio non ha i fondi per coprire le spese, il potere di deliberare aumenti, fino al massimo consentito dalle leggi, delle tasse regionali e di aumentare l'imposta regionale sulla benzina per autotrazione.  Un bel federalismo, non c'è che dire! La Lega ha difeso questa misura, dicendo che le calamitá naturali capitano dove non c'è il piano regolatore, cioè al sud.  A Bagnolo in Piano e a Cadelbosco Sopra il piano regolatore c'è. Ma ugualmente lo scorso anno diverse case sono rimaste senza tetto dopo una forte tromba d'aria!  Quando non si ha la cultura politica della solidarietá e dell'unitá nazionale si combinano nefandezze come questa.  Nel milleproroghe c'è anche di peggio. La sospensione fino al 30 giugno del pagamento delle multe agli splafonatori delle quote latte costa 5 milioni, che il governo e la maggioranza Pdl-Lega sono andati a togliere da un fondo di 50 milioni finalizzato ad interventi urgenti per il riequilibrio socio-economico e lo sviluppo dei territori, per attivitá di ricerca,
assistenza e cura dei malati oncologici e per la promozione di attivitá sportive, culturali e sociali.  Pdl e Lega stanno trasformando questa legislatura in un film horror, con la partecipazione dei loro deputati di casa nostra. Usque tandem Alessandri et Barbieri abutere patientiam nostram?

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro