Quotidiani locali

«La coppia è in buona fede»

Quattro Castella: sparì col bimbo, causa iniziata

 QUATTRO CASTELLA. «Sono convinto che i miei assistiti siano sempre stati in buona fede».  La sottolineatura è dell'avvocato Liborio Catalotti che difende la coppia di Puianello accusata di sottrazione di minore. Il difensore non va oltre, perché il processo sul caso esploso sul finire del 2007 ha vissuto ieri - in tribunale a Reggio - una partenza tutto sommato interlocutoria davanti al giudice Silvia Semprini. Un'udienza rapida, perché si entrerá nel vivo solo fra otto mesi, con le prime testimonianze. L'avvocato Cataliotti si è comunque giá «mosso», depositando una memoria difensiva in cui si documenta come la coppia - sono entrambi dipendenti del Santa Maria Nuova di Reggio - se ne andó dall'Italia prima che giungesse loro il provvedimento del tribunale per i minorenni di Bologna che sospendeva l'affidamento del piccolo (nato in Bulgaria e ai tempi di 2 anni). Il provvedimento sospensivo è del 22 novembre 2007, a fronte di un biglietto aereo per la Bulgaria del 7 novembre. Nella memoria anche la relazione dei servizi sociali di Sofia in cui s'illustra come stanno seguendo la vicenda, qual è la scuola d'infanzia frequentata attualmente dal bimbo, la spiegazione della scelta dei coniugi di recarsi nel Paese dell'Est dove il tecnico ospedaliero (la moglie è invece infermiera, ora in aspettativa) ha dei parenti. La Bulgaria è comunque centrale in questa vicenda: il marito sostiene da tempo di essere il padre naturale del bimbo nato a Sofia nel luglio del 2006 (con tanto di patria potestá riconosciuta dal
Paese dell'Est). I problemi, peró, sono iniziati quando, insieme alla moglie - che nel frattempo gli aveva perdonato la «scappatella» - ha deciso di adottare quel bambino. Attualmente i coniugi risultano divisi: lei è in Bulgaria con il bambino, lui lavora a Reggio e appena puó vola a Sofia. (t.s.)

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon