Menu

Emak, ricavi in continuo aumento

Nell'ultimo trimestre l'azienda ha aumentato il fatturato del 9,3%

 BAGNOLO. Ricavi consolidati per 206,9 milioni di euro, in crescita del 6,2% rispetto all'esercizio 2009. E' questo il dato principale dell'esercizio 2010 di Emak (quotata in Borsa), analizzato dal Cda, presieduto da Fausto Bellamico. Nel quarto trimestre dell'anno Emak ha realizzato un fatturato di 42 milioni, in aumento del 9,3%.  Le vendite sono state trainate dai Paesi che avevano maggiormente risentito della crisi dell'anno precedente, quali la Russia, e dalla buona performance registrata sui mercati tedesco, turco e dei Paesi asiatici. La marginalitá è risultata superiore all'11%, in leggero aumento rispetto all'anno passato.  Il Consiglio di amministrazione di Emak Spa (segmento Star), una delle maggiori aziende in Europa nella produzione e nella distribuzione di macchine per il giardinaggio, l'attivitá forestale e la piccola agricoltura, si è riunito lunedì sotto la presidenza di Fausto Bellamico per analizzare i primi dati relativi all'esercizio chiuso il 31 dicembre 2010.  Ha dichiarato il presidente Fausto Bellamico: «Dopo un anno caratterizzato dalla crisi economica globale che ha avuto un forte impatto sulla domanda, nel 2010 il Gruppo ha registrato un aumento delle vendite in linea con quello del mercato. Nonostante dallo scenario esterno continuino a giungere segnali di una ripresa non omogenea, prevediamo una crescita significativa nel primo trimestre dell'anno in corso».  Emak è nata nel 1992 dalla
fusione tra Oleo-Mac e Efco.  Controllata da Yama Spa, holding industriale con sede a Reggio, Emak opera sui mercati mondiali con i marchi Oleo-Mac, Efco, Bertolini e Nibbi. Emak ha quattro stabilimenti produttivi situati a a Bagnolo in Piano, Pozzilli (Isernia), Jiangmen (Cina) e Zhuhai (Cina).

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro