Quotidiani locali

La difesa cerca di impedirlo, ma il giudice acconsente

Ines Rossi Paini, proiettato il dvd della sua intervista-testamento

 VERONA. Ines Rossi Paini (nella foto con la figlia) se ne è andata qualche settimana fa a 96 anni. Era l'ultima vedova dei martiri di Cervarolo. Ma ieri nel tribunale militare di Verona la sua voce e la sua immagine sono comparse nella proiezione di un dvd presentato dal pubblico ministero Bruni. Contro la proiezione si è espresso il collegio di difesa degli imputati, contestando la procedura. Ma alla fine il giudice Santoro ha deciso a favore della proiezione, in quanto non contrastava con la deposizione resa poco prima dalla figlia Annamaria (colta da leggero malore) all'epoca dei fatti una bambina di appena tre anni, in quanto la sua testimonianza si basava «esclusivamente o prevalentemente su quanto appreso dalla propria madre». Nel dvd, l'anziana signora (come aveva in precedenza detto anche sua figlia) ricorda che i tedeschi presero a calci i secchi di latte che aveva appena munto, il tentativo di uno di loro di portarla in una camera, la cattura del marito Pio e del suocero Gaetano. Ines ricorda anche l'arrivo del tutto inatteso il 19 di Attilio Paini, il cognato abitava da tempo a Genova e da tempo
abitava a Genova. Con la famiglia era in dissidio per probleni di soldi. La sera prima della strage s'incontró con due soldati. In casa disse che non c'era da preoccuparsi, ma prima dell'alba del 20 lasció di nascosto la casa. Molti lo accusano di essere stata una spia al servizio dei tedeschi.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro