Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Bonifica Emilia Centrale, oggi si vota

Due liste in campo nelle elezioni per il consiglio d'amministrazione

 Ecco i candidati della lista «Una Bonifica di tutti» (erroneamente riportata con altro nome nell'edizione di ieri: un involontario refuso di cui ci scusiamo con gli interessati e con i lettori). Da sinistra: Cesino Sassi (Confartigianato imprese), Tristano Mussini (Cna), Claudio Caprari (Cna), Marino Zani (Coldiretti), Giuseppe Carini (Copagri), Ivan Bertolini (Cia), Ivandro Catellani (Asppi Reggio Emilia) e Umberto Neri (Asppi Modena). Per le votazioni di oggi le urne rimarranno aperte per ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

 Ecco i candidati della lista «Una Bonifica di tutti» (erroneamente riportata con altro nome nell'edizione di ieri: un involontario refuso di cui ci scusiamo con gli interessati e con i lettori). Da sinistra: Cesino Sassi (Confartigianato imprese), Tristano Mussini (Cna), Claudio Caprari (Cna), Marino Zani (Coldiretti), Giuseppe Carini (Copagri), Ivan Bertolini (Cia), Ivandro Catellani (Asppi Reggio Emilia) e Umberto Neri (Asppi Modena). Per le votazioni di oggi le urne rimarranno aperte per dieci ore (dalle 8 alle 18).  Sono 219mila gli elettori - di tre regioni diverse - chiamati oggi alle urne per nominare i 20 consiglieri (altri 3 sono consiglieri in rappresentanza dei Comuni e vengono indicati dalla Regione) che comporranno, per i prossimi cinque anni, il consiglio di amministrazione del Consorzio di bonifica dell'Emilia Centrale che ha aggregato i primitivi consorzi Bentivoglio Enza e Parmigiana Secchia.  In pratica tutti coloro che abbiano compiuto 18 anni, godano dei diritti civili siano in regola con il pagamento del servizio idrico in qualitá di proprietari di beni immobili nell'area posta fra i bacini idrografici di Secchia ed Enza. La procedura è stata fissata dalla legge che ha dettato la riforma in vigore dal 1º ottobre del 2009.  I cittadini interessati (che hanno regolarmente versato dal 2007 al 2009 i contributi di bonifica dovuti ai soppressi Consorzi Parmigiana-Moglia, Secchia e Bentivoglio-Enza) sono stati avvisati tramite una lettera. Le quattro fasce in cui sono stati suddivisi i consorziati sono state calcolate in base all'ammontare dei contributi pagati, che dipendono dal numero delle proprietá e dal beneficio che queste traggono dalla bonifica (come indicato nell'articolo 10 dello statuto consortile)  Il programma di lavoro del nuovo organismo è stato concordato con l'adesione delle principali associazioni. Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Coopagri, Cna, Confindustria, Confartigianato, Confcooperative, Legacoop, Asppi hanno trovato una intesa su di un programma incentrato sulla garanzia della salvezza idraulica, sulla salvaguardia del territorio e dell'ambiente, sulla irrigazione agricola e industriale, sull'attivitá di bonifica montana. La lista si chiama «Una Bonifica di tutti».  C'è anche una seconda lista denominata «Acqua amica» che risulta formata da imprenditori e professionisti.  Entrambi i raggruppamenti si presentano, nelle prime 4 sezioni, con una lista di 6/8 candidati.  Ventisei i seggi elettorali, sette dei quali nel Modenese (urne aperte oggi senza interruzione dalle 8 alle 18)  Nella nostra provincia apriranno i battenti a Gualtieri (ex sede Bentivoglio Enza); Novellara (Casa di guardia della Sirona); Rio Saliceto (Casa di guardia Cá de Frati); Castelnovo Sotto (ufficio consorziale); Correggio (Comune); Bagnolo (ufficio Santa Maria); in cittá a Cadè, in corso Garibaldi sede del Consorzio, a Masone; Bibbiano (sede operativa); Quattro Castella (Puianello); Scandiano (sede opeativa di Arceto); Canossa (municipio); Casina (Casa cantoniera); Baiso (municipio); Casetlnovo Monti (ufficio consorziale), Villa Minozzo (municipio); Busana (Cervarezza).