Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Assalto a due bar e al distributore di carburante

Bagnolo: svuotati videopoker e macchinette Razzìa di prodotti per auto nell’area di servizio

BAGNOLO. Altre due notti di furti e danni a diversi esercizi commerciali tra Bagnolo e Campagnola. In azione una banda specializzata in macchinette cambiamonete e videopoker. Ma a venire preso di mira è stato pure un distributore di benzina, sulla tangenziale di Bagnolo, derubato di macchinari e prodotti per la pulizia delle auto. E’ stata proprio l’area di servizio Q8 in viale Europa a venire presa di mira per prima, nella notte tra sabato e domenica. Poi, la notte successiva, è tocca ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BAGNOLO. Altre due notti di furti e danni a diversi esercizi commerciali tra Bagnolo e Campagnola. In azione una banda specializzata in macchinette cambiamonete e videopoker. Ma a venire preso di mira è stato pure un distributore di benzina, sulla tangenziale di Bagnolo, derubato di macchinari e prodotti per la pulizia delle auto. E’ stata proprio l’area di servizio Q8 in viale Europa a venire presa di mira per prima, nella notte tra sabato e domenica. Poi, la notte successiva, è toccato al bar Denis, visitato per l’ennesima volta dai ladri, e, a Campagnola, al Piccolo bar.
Non si ferma l’ondata di furti e saccheggi che negli ultimi giorni ha investito la nostra provincia, riguardando un po’ tutte le zone, da Reggio, al comprensorio ceramico, alla Val d’Enza. Nelle ultime due notti è toccato alla Bassa.
L’AREA DI SERVIZIO. Al distributore Q8 di Davide Dallari i malviventi hanno usato un palanchino per sollevare una parete di alluminio del gabbiotto del distributore, aperto così come una scatola di sardine. Lo hanno fatto proprio stando sul lato che dà su un canale, dove non arrivano le telecamere di videosorveglianza e in modo che non scattasse l’allarme collegato alla porta del gabbiotto.
Hanno «preso il volo» così un’idropulitrice, che da sola costa 1.700 euro, e prodotti per la pulizia, cagionando un danno complessivo di oltre 3.500 euro.
L’ENNESIMO COLPO. Sapevano bene come muoversi anche i ladri che hanno preso di mira il bar Denis, di via Provinciale Nord. Dal novembre 2006 il locale ha subìto già diversi furti.
«Questa volta con un piede di porco hanno forzato una porta posteriore - dicono dal locale - Poi hanno spaccato le macchinette videopoker e una macchina cambiamonete. Ma hanno anche preso diverse bottiglie di liquore. Il tutto per un danno di oltre tremila euro».
Il colpo deve essere avvenuto dopo l’una di notte, orario di chiusura del vicino forno. Ed è stato scoperto ieri mattina alla riapertura del bar. Su questo furto e quello alla Q8 ora indagano i carabinieri della stazione locale.
CAMPAGNOLA. Tra le 3 e le 3,30 è invece l’orario in cui la solita banda di ignoti ha agito al Piccolo bar, esercizio storico di piazza Roma, che da trent’anni è gestito da Dirce Pergreffi. Il locale infatti ha chiuso abbastanza tardi e il marito della titolare, che è solito passare spesso davanti al bar, ha scoperto l’intrusione per caso verso le 3,30. E’ stato lui a chiamare i carabinieri arrivati dalla stazione di Fabbrico.
I malviventi anche in questo caso hanno forzato una porta, quella principale, sono entrati e hanno portato via un cambiamonete. I danni devono ancora essere quantificati, ma non sono inferiori a diverse migliaia di euro.
Le indagini sono dei carabinieri di Campagnola Emilia.