Menu

Reggiane, il cuore pulsante dell'innovazione

Laboratori di ricerca e un parco-museo della scienza nel nuovo polo

Sorgerà un polo dell’innovazione nell’area delle storiche Officine Reggiane. Dopo mesi di lavoro da parte di un gruppo tecnico, in cui il pubblico si è sposato con il privato, la giunta presieduta dal sindaco Delrio ha approvato mercoledì le linee guida del masterplan sulla riqualificazione dell’area. Il progetto verrà steso solo nei prossimi mesi, ma già da ora è possibile conoscerne i tratti principali. Dove un tempo sorgevano le ex Reggiane troveranno spazio laboratori di ricerca, ma anche un parco-museo della scienza per promuovere il patrimonio archivistico delle Officine.

Un piano all’avanguardia, quindi, con un occhio all’innovazione e uno che resta ben spalancato sulla storia, sul territorio e sui suoi prodotti. Negli intenti degli amministratori, l’area sarà il cuore pulsante dell’innovazione, diventando sede di progetti di eccellenza legati alla ricerca e all’innovazione del territorio reggiano, guardando anche a partner internazionali. Laboratori di ricerca indirizzati allo sviluppo di programmi di meccatronica, bioarchitettura, risparmio energetico e nuove fonti di energia rinnovabili. Il tutto mantenendo la storica struttura architettonica delle Officine. Gli edifici saranno destinati anche ad ospitare studenti e ricercatori, in modo da garantire una presenza costante di persone nell’area per scongiurarne l’abbandono durante le ore notturne. I giovani ricercatori e imprenditori potrebbero poi usufruire delle agevolazioni tariffarie e fiscali, di cui l’amministrazione sta valutandone l’istituzione.

Le linee d’indirizzo del masterplan saranno la base del prossimo concorso internazionale di progettazione. Non sarà questo, però, il passo successivo che compirà il documento. Che sarà infatti al centro del confronto della commissione consiliare, convocata per la metà del mese, e di incontri con i cittadini delle Circoscrizioni 6 e 7, enti e associazioni. Da settembre, dopo aver raccolto i pareri di tutti i soggetti interessati dal progetto, verrà dato il via alla definizione delle procedure e dei contenuti per la promozione del concorso. La scelta del progetto vincitore avrà poi come esito conclusivo la discussione e l’approvazione da
parte del consiglio comunale del Pru. Ma come accoglierà la città il progetto? Al momento si sono mossi i Verdi che hanno rispolverato la vecchia proposta di trasformare l’area alla costruzione di un nuovo polo scolastico. Meno suggestivo, certo, ma forse più utile per le esigenze della città.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro