L’appello di Delrio a Fort Worth «Fermate il boia»

Per oggi ad Huntsville è fissata l’esecuzione di un ritardato «Non si fa giustizia di un omicidio con un altro omicidio»

    E' fissata per oggi l'esecuzione di Marvin Wilson, 53enne detenuto nel carcere di Huntsville in Texas e condannato a morte per l'omicidio di Jerry Williams. «Siamo partecipi del dolore delle famiglie delle vittime e siamo convinti che i delitti commessi non possano restare impuniti. Tuttavia, crediamo che la pena di morte sia una punizione crudele e disumana, che punire un assassinio con un omicidio non faccia che rafforzare la spirale di violenza e di lutto».

    Queste sono le parole contenute nella lettera che il sindaco di Reggio Graziano Delrio ha inviato al governatore dello stato del Texas Rick Perry per chiedere di risparmiare la vita al condannato e formulare un'alternativa alla pena di morte. La missiva è stata anche recapitata per corrispondenza a Betsy Price, sindaco di Fort Worth, cittadina texana con cui Reggio è legata da un gemellaggio che dura da 26 anni e da un costante confronto sui diritti umani. Il Comune di Reggio è da sempre schierato contro la pena di morte e nel 2002 ha aderito alla "Coalizione texana per l'abolizione della pena di morte" e dal 2004 alla "Coalizione mondiale contro la pena di morte".

    Marvin Wilson è stato condannato a morte, nonostante il suo ritardo mentale e numerosi appelli alla clemenza. In merito a ciò, nel 2002 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha sentenziato che "le persone con ritardi mentali dovrebbero essere categoricamente escluse dalle esecuzioni", ma allo stesso tempo ha lasciato la possibilità ai singoli Stati di giudicare la reale gravità dei ritardi mentali in relazione a ogni caso di condanna.

    Wilson, dopo l'infanzia vissuta in estrema povertà e in lotta contro il suo disturbo mentale, ha avuto un figlio con una convivente. E' stato condannato a morte per l'omicidio dell'informatore di polizia, Jerry Williams, che a sua volta lo aveva denunciato per spaccio di droga. Wilson, pur avendo ammesso la sua colpevolezza in quanto spacciatore, si è sempre detto innocente in merito all'omicidio per il quale anche Terry Lewis è stato condannato all'ergastolo.

    L'appello del sindaco Delrio s'aggiunge a quello di varie associazioni che si sono schierate per la salvezza del condannato, tra le quali "Amnesty International Usa" che, per bocca di Rob Freer, ha dichiarato: «Mentre una maggioranza di Paesi hanno bloccato completamente le esecuzioni, per non parlare dei disabili mentali, gli Usa continuano a contraddire questo trend globale, con il Texas che troppo spesso si trova alla guida».

    Valentina Barbieri

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    06 agosto 2012

    Lascia un commento

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ