Il corriere del centro è green: fa le consegne solo in bicicletta

E’ l’innovativa idea di Claudio Bassi, sul suo progetto eco-sostenibile scommette anche Sda 

    di Elisa Pederzoli

    REGGIO

    E’ una sorta di pony-express, ma ecologico. Perchè l’energia che usa per muoversi è indiscutibilmente green: è la forza dei suoi muscoli che spingono sui pedali.

    Claudio Bassi, 46 anni, è il corriere che va in bicicletta: una bicicletta speciale, dotata di porta pacchi extra-large. Questo mestiere se lo è inventato all’incirca due anni fa aprendo la ditta Bike Messenger e, nel corso dell’ultimo anno, è entrato nel pieno dell’attività. Con grande successo. Tanto che il noto corriere Sda ha iniziato con lui una collaborazione: la prima sperimentazione del genere in Italia.

    Bassi, ci racconti del suo lavoro.

    «Il mio è un servizio di consegne in città. Usando solamente la bicicletta. Lavoro prevalentemente con clienti del centro storico, come uffici, negozi, ma anche privati».

    Come è nata questa idea?

    «Intanto, dalla necessità di reinventarsi, dopo tanti anni passati nel commercio. Tenendo conto delle esigenze del centro storico, che come tutti i centri storici ha più problemi riguardo alla mobilità e le consegne. L’Italia, naturalmente, arriva sempre per seconda. All’estero su progetti del genere sono già attivi, come negli Stati Uniti da dove io stesso ho tratto ispirazione. Ma anche qui l’idea funziona».

    Quante consegne riesce a fare?

    «Sono arrivato a 1.200 consegne al mese. Nel periodo di Natale, in particolare, si lavorava fino a tardi. Le mie consegne vanno dalla spesa che i negozi recapitano a casa ai clienti o ad altre esigenze del genere di uffici e privati».

    Come funziona la sua giornata tipo?

    «Vengo contattato dai clienti attraverso e-mail e telefono. Non ho un ufficio. E la mia giornata è scandita dagli spostamenti. Mi muovo solo sul Comune di Reggio. Vuol dire che posso andare da Rivalta a Cadé, sempre in bicicletta. Anche se ho calcolato che il raggio di movimento principalmente è di sette chilometri attorno al centro cittadino».

    E le tariffe?

    «Naturalmente variano e ci sono forme di abbonamento. Ma una consegna costa sui tre o quattro euro e arriva nel giro di mezz’ora a destinazione. Più celere di un pacco postale».

    La sua è un bicicletta speciale.

    «L’ho acquistata in Danimarca, in Italia non arrivano. Uscivo anche con la neve, non ci sono mai stati problemi».

    Lei si muove in una città famosa in Italia anche per il gran numero di ciclabili. Come giudica la situazione?

    «Assolutamente adeguata. Le ciclabili a Reggio sono molto funzionali, realizzate con i giusti criteri. Posso arrivare fino a Mancasale nel giro di pochi minuti e in condizioni di assoluta tranquillità».

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    13 marzo 2012

    Lascia un commento

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ